Il progetto proposto nasce dalla necessità di individuare strumenti innovativi nei percorsi di sostegno scolastico ed educativo per ragazzi, di età compresa tra i 11 e 15 anni, che sperimentano particolari forme di disagio e per molti aspetti presentano difficoltà, rischi di emarginazione e devianza.
Un forte bisogno segnalato dai servizi sociali, dalle scuole e anche dalle famiglie stesse è quello di poter usufruire proposte concrete, laboratoriali, utili anche in vista di un avvicinamento al mondo del lavoro. Il lavoro come strumento educativo per valorizzare e promuovere nuove competenze verso l’autonomia e la crescita personale.
Il progetto mira a rispondere a questi bisogni attraverso iniziative esperenziali affiancate da percorsi di supporto individuale volti a prevenire forme di disagio e offrire così una risposta qualitativa efficace per il territorio.
L’avvio di laboratori pratici al fine di incrementare le capacità di apprendimento, di maturazione e di relazione (con il gruppo dei pari e con il mondo degli adulti) potrà rappresentare un modello da valorizzare e implementare anche oltre la durata del progetto.
La conquista di nuove competenze personali passerà attraverso un attento lavoro di tutoring educativo e tecnico,  una fase di formazione pratica tendente a valorizzare ed esaltare le componenti resilienti, le risorse più che le fragilità.

  

Cosa vuol dire sperimentarsi in cooperativa……per i nostri ragazzi?

 

Imparo un mestiere facendo
Crediamo che il laboratorio di falegnameria possa offrire ai ragazzi la possibilità di imparare un lavoro, un mestiere direttamente da un maestro, attraverso l’attività pratica e l’esperienza.
 

 

Imparo a stare nel mondo degli adulti
Il lavoro consente di confrontarsi con ritmi lavorativi, assumersi le responsabilità dei luoghi di lavoro, puntualità, presenza, costanza, sicurezza, confronto, collaborazione.
Imparo a concentrarmi su un prodotto e vedrò il risultato
Lavorando il legno, rispettando i ritmi lavorativi, avendo cura degli ambienti e delle attrezzature di cui ogni ragazzo sarà responsabile potranno sperimentare l’esperienza di veder iniziare e concludersi un ciclo lavorativo volto alla produzione di un prodotto finito (dalla progettazione alla realizzazione). Il lavoro, come strumento educativo, può  generare un benessere immediato attraverso la sperimentazione del FARE e la soddisfazione per i risultati concreti e visibili.

  

Modalità di realizzazione

 

Il progetto vedrà l’avvio di percorsi individualizzati per i minori frequentanti il servizio Scuola Mia dell’opera don Guanella, in collaborazione con la Cooperativa.
I ragazzi, suddivisi in due cicli e due gruppi da 8, frequenteranno settimanalmente un laboratorio di falegnameria alternando attività di progettazione grafica ad attività di costruzione manuale. I ragazzi saranno seguiti da personale tecnico della cooperativa e da personale educativo.
Il progetto, inserendosi nella pianificazione generale educativa del servizio contro la dispersione scolastica Scuola Mia e per il conseguimento del titolo di licenza media, vedrà la realizzazione di percorsi individualizzati volti al sostegno anche di tipo psicopedagogico e di orientamento scolastico formativo/professionale grazie a percorsi specifici. In tal modo si cercherà di promuovere un senso di consapevolezza e di presa di coscienza del proprio sè e delle proprie abilità.
All’interno del progetto sono previste le seguenti attività:
  •     laboratorio informatico per la progettazione grafica e operativa
  •     laboratorio di falegnameria presso i locali della cooperativa
  •     percorsi di supporto e sostegno individuale verso una maggiore consapevolezza di sè
  •     percorsi di ascolto, confronto e accompagnamento per le famiglie dei minori
L’èquipe progettuale si riunirà periodicamente al fine di monitorare l’andamento del progetto, dei piani educativi individualizzati predisposti e promuovere collaborazioni con i servizi territoriali e le famiglie. Al termine del progetto verrà organizzato un evento pubblico in cui saranno resi noti gli esiti, i risultati raggiunti e saranno resi visibili i prodotti realizzati attraverso presentazioni dei ragazzi stessi.

  

Obiettivi specifici del progetto

 

  •     Incrementare le capacità di apprendimento specifiche dei ragazzi attraverso modalità innovative e laboratoriali
  •     Incrementare le abilità progettuali e manuali dei ragazzi coinvolti attraverso la progettazione e realizzazione di quanto previsto
  •     Sensibilizzare la cittadinanza in merito alle problematiche dei giovani a rischio dispersione scolastica attraverso azioni mirate di promozione del progetto e a realizzazione di un evento conclusivo aperto a tutto il territorio
  •     Sostenere nei percorsi di orientamento consapevolezza delle proprie capacità in vista di una maggiore coscienza  di sé e del proprio futuro per i giovani coinvolti
  •     Avvicinare al mondo del lavoro e apprendere da questo importanti regole per la propria crescita. In particolare:
  •     Imparare ad assumere ruoli e responsabilità
  •     Rispettare incarichi ricevuti e mansioni
  •     Rispettare orari e ambienti
  •     Rapportarsi in modo corretto con adulti di riferimento
  •     Organizzare il proprio ambiente di lavoro
  •     Apprendere nozioni di base nel settore della progettazione grafica – artigianale
  •     Apprendere nozioni di base nel settore della falegnameria
  •     Lavorare singolarmente in autonomia nel rispetto del gruppo e dei     diversi ruoli
  •     Acquisire nozioni di base nel settore della sicurezza sui luoghi di     lavoro e un senso di consapevolezza  e responsabilità nei confronti di